martedì 19 novembre 2013

FRASCARELLI...Ricetta regionale Marchigiana

Decido oggi di postare una tipica ricetta della mia regione, le Marche, i frascarelli.
Sono sicura di suscitare non poche polemiche con la pubblicazione di questa ricetta, ogni casa marchigiana ha la sua versione, ovviamente l'originale e la migliore!!!
Decido quindi di riportare la pubblicazione ufficiale che ho trovato in Wikipedia:
 "I Frascarelli o Frescarelli, sono un piatto della tradizione marchigiana, chiamato volgarmente polenta di risoriso in polenta o riso corco. Si tratta sostanzialmente di una sorta di polenta di farina bianca. All'interno della polenta originariamente venivano cotti dei grumi di farina ottenuti schizzando gocce d'acqua nella farina tramite dei rametti bagnati (o frasche; da qui il nome frascarello oppure da frasca, il bastone usato per girare la polenta)."
Chiarito quanto era d'obbligo fare, a voi la "MIA" versione dei frascarelli...golosissimi!


Cosa vi occorre:
dose per 4 persone
gr 300 macinato misto di carne
gr 300 cipolla bianca
sale e pepe
olio extra vergine di oliva
vino bianco per sfumare
4 pugni di riso 
farina bianca qb
parmigiano grattugiato


Procedimento:

Peliamo le cipolle ed affettiamole.
Mettiamole a stufare in una padella con dell'olio extra vergine di oliva ed un pizzico di sale.


Lasciamo stufare le cipolle a fiamma bassa e con coperchio, aggiungendo un goccio di acqua se necessario, finché non diventeranno trasparenti.


Aggiungiamo il macinato di carne e lasciamo rosolare.


Sfumiamo con un goccio di vino bianco, saliamo e pepiamo, e portiamo a cottura la carne.
Teniamo da parte.


Nel frattempo mettiamo in cottura il riso in una pentola con dell'acqua salata; il livello dell'acqua dovrà essere poco superiore a quello del riso, per una dose per 4 persone circa ml 750.


La dose dell'acqua è fondamentale per la buona realizzazione di questo piatto, poiché il riso non dovrà essere scolato.
Giunti a cottura quasi ultimata del riso, aggiungiamo poco alla volta della farina bianca, circa 2/3 cucchiai e mescoliamo energicamente con una frusta.


Lasciamo cuocere ancora qualche minuto.
Il risultato dovrà essere un riso molto cremoso, simile ad una polenta bianca.
Impiattiamo i riso e versiamo sopra abbondante macinato e cipolle.
Terminiamo il piatto con parmigiano grattugiato.


 

Cremosissimi....sono assolutamente da provare!
Squisito!


26 commenti:

  1. Cara, che bellissima ricetta, non ne avevo mai sentito parlare!! Un abbraccio! :)

    RispondiElimina
  2. non conoscevo questa ricetta, ma mi fa venire una fame!!!! :)))))

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia!!!!
    non avevo mai sentito questa ricetta ...è da provare !!!!
    grazie per averla proposta, un abbraccio ^__^

    RispondiElimina
  4. Non ho mai sentito parlare di questa ricetta.. ma a vederla deve essere troppo gustosa.. baciotti

    RispondiElimina
  5. Per una che adoro il riso è il massimo e la base cottura di questo riso mi ricorda un vecchia ricetta di mia nonna ungherese che metteva poi in un coccio da forno a strati questo riso e farina con una diciamo confettura di susine e poi di nuovo riso e cosi via e poi in forno. Meglio la tua quella proprio non mi piaceva. Buona serata.

    RispondiElimina
  6. Ciao Cara.
    Ho preso appunti di questa ricetta, Ma é buonissima...
    Complimenti, Dev'essere squisita.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  7. Mi piace conoscere le ricette regionali, questa deve essere molto buona.

    RispondiElimina
  8. a me sinceramente piace molto la tua ricetta, non la conoscevo e dev'essere buonissima, brava!

    RispondiElimina
  9. ma è veramente "squisita" !!!!!! complimenti e un bacione....

    RispondiElimina
  10. Mi riservo di leggerla meglio, ora sto uscendo di corsa, la ricetta mi sembra molto interessante e eppetibile.
    Buona giornata
    Mandi

    RispondiElimina
  11. Deliziosa e da provare!
    A presto,
    Annalisa

    RispondiElimina
  12. Felice che il flan ti piaccia e tu voglia riproporlo! Fammi sapere se ti piace e cosa ne pensano gli invitati ;)
    Questa ricetta mi sembra molto gustosa, non la conoscevo proprio!

    RispondiElimina
  13. Interessante ricetta, no la conoscevo, grazie!

    RispondiElimina
  14. Adoro le ricette regionali poi marchigiane visto che la mia nonnina è di cingoli. Bravissima e ben fatta.
    Baci

    RispondiElimina
  15. Non essendo marchigiana, trovo la tua versione molto appetitosa, ma si sa che in ogni regione c'è guerra per l'esecuzione di una ricetta! Bacione a presto

    RispondiElimina
  16. è questo il bello di noi blogger...saltando di qua e di là s'imparano tante ricette e si scoprono le tradizioni di altre regioni,non avevo mai sentito parlare dei frascarelli... la tua preparazione è invitante...!! ciao buona serata

    RispondiElimina
  17. grazie per averla condivisa, per me è una novità assoluta!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  18. adoro le ricette regionali, e soprattutto scoprire quante delizie ci riservano le nostre tradizioni!!!!

    RispondiElimina
  19. E oggi anche tu ci hai fatto compagnia con le ricette regionali! Brava! bellissima e intrigante ricetta da scopiazzare a 4 mani per poterla gustare nelle nostre case. La versione che hai scelto mi sembra ottima!!!

    RispondiElimina
  20. Qualunque sia la ricetta originale, la tua ha un aspetto meraviglioso. Devo prendere nota, come compagna di vita di un uomo nato e cresciuto a Roma, ma di genitori marchigiani, glielo devo.
    E' una regione bellissima con i suoi verdi paesaggi sconfinati e ovunque tu vada, la cucina è ottima.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  21. Che preparazione insolita, mi incuriosisce moltissimo, sembra ghiotta, ma delicata, e la storia delle frasche è affascinante

    RispondiElimina
  22. evviva i nostri piatti regionali, una splendida ricetta!!!!

    RispondiElimina
  23. Ciao, non conoscevo questa ricetta, sembra deliziosa. L'a cucina regionale italiana è sempre ricca e molto variegata... non si finisce mai di scoprire qualcosa di nuovo. Grazie!

    RispondiElimina
  24. Ciao!
    Io amo la tua regione,ma non conoscevo questa ricetta,
    sembra buonissima.
    Complimenti!

    RispondiElimina
  25. Sono il secondo di 5 figli, quindi ho assistito all'allattamento dei tre che sono venuti dopo di me... siccome all'epoca si diceva che i frascarelli facessero aumentare la produzione di latte, nei periodi in cui mia madre allattava a casa mia si mangiavano spessissimo e conditi in vari modi, per me sono buonissimi anche in bianco, con olio o burro e formaggio! A distanza di decenni li ho voluti riassaggiare... squisiti! Grazie per il suggerimento.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...