lunedì 15 luglio 2013

GIRELLA CON BUTTERCREAM AL LIMONE E UVA SULTANINA

Ancora dolce...e ancora lievitati...ora che ho trovata la ricetta perfetta dell'impasto brioche non smetto più!
Qualcuno mi deve fermare...aiutatemi...sono entrata nel vortice e difficilmente ne uscirò indenne!!!
Nel frattempo però mi sbizzarrisco in forme, ripieni ed accostamenti diversi...insomma, alla fine, qualcosa vi dovrà pur piacere!



Cosa vi occorre:

gr 250 farina 00
gr 250 farina Manitoba
ml 200 latte 
gr 60 burro
gr 70 zucchero semolato Eridania
gr 25 lievito di birra fresco
2 uova
un pizzico di sale
scorza grattugiata di mezzo limone

per la buttercream al limone:
gr 100 burro
gr 200 zucchero a velo vanigliato Eridania
2 cucchiai di latte
scorza grattugiata di mezzo limone

e ancora:
gr 100 uva sultanina
un bicchierino di rhum
zucchero di canna qb Eridania 
1 uovo
gelatina per lucidare




Procedimento:

Ho inserito le due farine nella planetarie e azionato lentamente per far prendere aria alla farina; ho aggiunto lo zucchero, il latte tiepido nel quale avevo fatto sciogliere il cubetto di lievito e le uova. Continuato a mescolare a media velocità. Ho infine aggiunto il burro a fiocchetti a temperatura ambiente, un pizzico di sale e la scorza grattugiata del mezzo limone.


Ho mescolato con la planetaria fino ad ottenere un bello impasto lisci e privo di grumi che ho messo a lievitare in una ciotola di vetro leggermente imburrata e coperta con un canovaccio pulito nel forno con la lucetta accesa per circa 2 ore. La luce del forno darà all'impasto una temperatura costante di circa 30°.


Trascorso il tempo dovuto il mio impasto avrà raddoppiato il suo volume e sarà pronto per la lavorazione.


Nel frattempo mi sono preparata la buttercream, semplicemente montando a pomata, con le fruste elettriche o con la planetaria, il burro a temperatura ambiente con lo zucchero, il latte e la scorza grattugiata del limone.
Ho steso con il mattarello l'impasto brioche su una spianatoia leggermente infarinata e l'ho cosparso con la buttercream per tutta la superficie della pasta. Ho aggiunto anche dell'uvetta sultanina precedentemente ammollata nel rhum e strizzata.



Ho arrotolato la pasta nel senso della lunghezza sino a formare un lungo serpentone; ho formato quindi una girella.


Ho praticato delle incisioni con la lama affilata di un coltello per far aprire leggermente la pasta superiore; ho sistemato la girella su una placca da forno con carta oleata a lievitare nuovamente per circa 1 ora.
Una volta che la girella avrà raddoppiato di volume, l'ho spennellata con uovo battuto e cosparsa di zucchero semolato.


Ho cotto in forno preriscaldato a 180° per una mezz'ora, abbassando la temperatura a 160° a metà cottura.
Sformata, ho lucidato la girella con gelatina tiepida.



Squisito!

18 commenti:

  1. Nooooo non fermarti è uno splendore questa girella!!!! Mamma mia troppo golosa!

    RispondiElimina
  2. Mamma mia.. devono essere sofficissime.. e quella cremina.. e poi c'è l'uvetta!!!! le prendo spesso al bar pensa te.. smack

    RispondiElimina
  3. ma che meraviglia....chissà che bontà!

    RispondiElimina
  4. Sembra davvero deliziosa!!! Gnam gnam :)

    RispondiElimina
  5. Mamma mia !!! Ho una passione per il pan brioche queste girelle sono una calamita...DIVINE !
    Buona giornata :)

    RispondiElimina
  6. Ma che buoni! Si vede che è la ricetta perfetta sono bellissimi. Anche a me i lievitati piacciono molto, se inizio a farli non mi fermo più. Provo sicuramente la tua versione per la pasta brioche. Grazie!

    RispondiElimina
  7. O_O che meraviglia! chissà che buona! ciaooooooooooo

    RispondiElimina
  8. fermarti? ma scherzi? anzi se vuoi una mano, ops pardon, una bocca...fammi un fischio!
    Deliziose queste girelle!!!!

    RispondiElimina
  9. Ho sentito dire che i lievitati sono una specie di malattia...ma succede dopo l'acquisto della planetaria???...ahahahah...allora devo stare attenta!!!
    Buonissime davvero, tu continua, io non ti fermo!!!
    Baci, Roberta

    RispondiElimina
  10. Belle e buone!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Buonissime e anche belle a vedersi!!!!

    RispondiElimina
  12. Che buone queste girelle....
    brava.
    Prendo appunti della ricetta. Appena posso lo faccio.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  13. l'impasto brioche è eccezionale e dà tante soddisfazioni!!! Fantastica girella! bacioni

    RispondiElimina
  14. mai preparate nè mangiate, ma che bontà irresistibile, segno subito la ricetta, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  15. Meravigliose girelle!!!anche io adoro le brioche!!!

    RispondiElimina
  16. Purtroppo in casa mia l'uvetta non è molto gradita, però potrei pensarne una versione con le gocce di cioccolata. Davvero ottime!

    RispondiElimina
  17. Anche a me i lievitati piacciono tantissimo epoi con le temperature di questi giorni il tempo di preparazione diminuisce.La tua versione mi tenta un pò troppo.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  18. mamma mia che roba!!!io che tutte le volte che trovo un bar come Dio comanda compro sta meraviglia...e tu che ce la proponi per farcela in casa!!da provare!!!
    se ti va di passare per un salutino mi sono trasferita qui:
    www.merendaallacarlona.wordpress.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...