lunedì 11 marzo 2013

SPINOBELLI CON RAGU' BIANCO DI ALICI AL FINOCCHIETTO SELVATICO E PROFUMO DI ARANCIA

Oramai mi conosco bene...e credo che abbiate imparato a farlo anche voi!
Mi ero messa in testa un ragù di pesce...e difficilmente avrei cambiato idea per il pranzo...lo volevo bianco...ma non trovato l'ingrediente "perfetto" per renderlo gustoso ed alternativo!
Le alici mi sembravano un buona base di partenza...salutari, economiche e buone...ma come renderle golose??...penso e ripenso...prima o poi l'idea arriverà!
Vado poi a casa di mia mamma...e come a molte di voi accadrà...me ne riesco con "sacchettate" di robine buone preparate da mangiare, congelate, pronte per essere cotte....che con la scusa del mio piccolo bimbo, mi dona...anzi mi riempie...apro qui una parentesi...come se io lo facessi morire di fame!!!
Comunque...fra le varie delizie trovo un sacchettino di finocchio selvatico, che spesso mi mamma raccoglie dall'orto di una sua amica e surgela in grande quantità; mi è sembrato subito un ottimo ingrediente da poter abbinare al mio ragù di alici...ho aggiunto poi un profumo di arancia al tutto ed il piatto è risultato davvero delizioso!


Cosa vi occorre:

20 alici freschissime
1 spicchio d'aglio
finocchietto selvatico
1 arancia
mezzo bicchierino di brandy
olio extra vergine di oliva monocultivar taggiasca Roi




Procedimento:

Ho ben pulito le alici, diliscandole e lavandole sotto acqua corrente. Messe a scolare.


 Le ho battute al coltello molto finemente.


Le ho messe a rosolare in una pentola con dell'olio extra vergine di oliva monocultivar taggiasca Roi ed uno spicchio di aglio.


Ho poi sfumato con mezzo bicchierino di brandy e lasciato evaporare a fiamma vivace la parte alcolica.



A fiamma spenta ho aggiunto una abbondante cucchiaiata di finocchietto selvatico fresco tritato


e delle zeste di arancia molto sottili.


Ho cotto poi in acqua salata bollente i miei SpinoBelli all'uovo e scolati piuttosto al dente.


 Ho mantecato la pasta direttamente in padella a fiamma vivace per qualche minuto, aiutando la mantecatura con un goccio di acqua di cottura della pasta e ancora un filo di olio extra vergine di oliva monocultivar taggiasca a crudo.


Impiattata e gustata!


...quasi finita!!!


Squisito!

41 commenti:

  1. davvero fantastici...un sugo particolarmente saporito e un formato di pasta davvero stupendo...complimenti!

    RispondiElimina
  2. Fantastico questo primo. Leggerissimo e gustoso con il sapore delle alici abbinate al finocchietto. Ha già il sapore dell'estate :D

    RispondiElimina
  3. Bè.. il finocchietto con le alici stanno alla eprfezione.. così il tocco agrumato!! smackkk

    RispondiElimina
  4. La pasta con alici e finocchietto l’adoro. Di solito aggiungo uvetta, pinoli e zafferano ma mi ispira un sacco la tua versione profumata all'arancia. Prima che finisca la stagione ne approfitto di sicuro. Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  5. meraviglioso questo primo piatto!!!complimenti ..quasi quasi una capatina a pranzo..:-)

    RispondiElimina
  6. Direi che non potevi creare piatto più buono, amica mia!! :D Che spettacolo.. profumi unici e delicati, complimenti!! :) TVB!

    RispondiElimina
  7. le alici le ho sempre fatte solo fritte....devo provare:-)

    RispondiElimina
  8. I sughi di pesce mi piacciono solo in bianco, perciò segno subito!
    Buona settimana :))))))))

    RispondiElimina
  9. La ricetta è spettacolare...e il finocchietto selvatico lo adoro..mi ricorda tanto le mie vacanze in Sardegna..lì viene usato parecchio.
    Ti abbraccio !

    RispondiElimina
  10. Wow meraviglioso e delicatissimo! gnammy! quanto ti metti una cosa in testa quella è...gnammy ganmmy! buona giornata

    RispondiElimina
  11. Allora questa volta complimenti anche a tua mamma che ti ha dato tante robine belle per fare questo piatto sfizioso! buon lunedì :)

    RispondiElimina
  12. Ma che delizia questo primo piatto! Profumato e delicato. Buona settimana!

    RispondiElimina
  13. Ricetta squisita ma noi a Trieste che le alici chiamiamo "sardoni" nulla a che fare con le sarde le mangiamo sempre semplicemte fritte, appanate oppure ai ferri o anche tipo tortino con la ricotta affumicata in forno. Proverò questo sughetto s'impara sempre qualcosa... buona settimana.

    RispondiElimina
  14. Ma che bella ricetta saporita!!!!! Sempre bravissima!!!!
    Un bacione grande!!!!

    RispondiElimina
  15. adoro i ragù bianchi, dove i sapori dell'ingrediente principale non vengono sovrastati dal pomodoro, pensa che io ne uso poco anche nel ragù di carne.
    Ottima idea di farlo con le alici che a torto io non penso mai di usare per una pasta, mi piace molto la tua ricetta, la seguirò!!!
    brava!!!
    bacioni grossi!!

    RispondiElimina
  16. Secondo me la mamma che non riempie la propria figlia di vaschette, sacchetti e sacchettini di cibo pronto, non esiste :)
    Mi piace l'idea dell'abbinamento con il finocchietto selvatico, l'estate scorsa in Puglia ne ho raccolto tantisssssimo ... io però l'ho fatto seccare, la prossima volta farò come tua mamma, lo congelerò ;)
    A presto,
    Valentina

    RispondiElimina
  17. Caspita, davvero un ottimo primo, complimenti cara!

    RispondiElimina
  18. Che ricetta davvero golosa! Brava! Buona serata, Fede

    RispondiElimina
  19. che bontà questa pasta, non conoscevo questa azienda, con questo condimento diventa veramente appetitosa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  20. La mamma ti ha dato l ingrediente giusto :) e tu hai creato un gran piatto !!! Un ragù bianco con le alici e' la prima volta che lo vedo:)

    RispondiElimina
  21. un sughetto particolarmente ricco e saporito...bravissima per questa deliziosa proposta:)))

    RispondiElimina
  22. Un trionfo di sapori!! Bravissima!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  23. Che bontà pazzesca!! pensa che io ho preparato un tortino al forno di alici con profumo di arancia ... ma cavolo il ragù dev'essere 'na bomba di goduria: DA FARE! Splendida idea, complimenti!!!

    RispondiElimina
  24. La ricetta é stupenda. Io però ho sempre paura ad usare le erbette selvatiche perché non le conosco. Si sa mai che mi becchi qualche erba super-velenosa con la mia fortuna :)
    PS: mi ricordo del tuo contest, devo solo organizzarmi per preparare ciò che ho in mente! Un abbraccio carissima.

    RispondiElimina
  25. Un piatto così non lo potevi fare!!
    Favoloso brava!
    Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
  26. Che ragù squisito,reso ancora più profumato dal dono della mamma,belle le mamme che son sempre lì a preoccuparsi!Brava cara,davvero un piatto ricco di profumi!

    RispondiElimina
  27. TI INVITIAMO AD ISCRIVERTI AI NOSTRI CONTEST!
    speriamo tu faccia parte della nostra grande famiglia!
    La famiglia di Cà Versa

    RispondiElimina
  28. che bella presentazione, il piatto dev'essere buonissimo ed è anche molto salutare.
    Approfitto anche per ringraziarti per i tuoi inviti al contest, ma non partecipo a nessuna iniziativa in questo periodo. Grazie comunque :)
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  29. Un piatto davvero invitante e creativo! Complimenti anche per la presentazione!

    RispondiElimina
  30. me lo ricordo eccome il tuo bellissimo contest tanto che ho già comprato l'ingrediente fondamentale (che ha lunga scadenza per fortuna)!ora se i pupi smettono di ammalarsi arrivo;-) un bacio grande e a presto

    RispondiElimina
  31. Che aspetto invitante... Dev'essere delizioso questo ragù ^_^
    Spero davvero di poter partecipare al tuo splendido contest... sto già pensando!

    RispondiElimina
  32. gustosissima questa pasta, splendidamente presentata!!!

    RispondiElimina
  33. ottimo abbinamento agrumi e alici, mi piace, buona serata

    RispondiElimina
  34. Ti dirò che mi ricorda alcuni dei colori della mia Isola,non posso che approovare abbinamento perfetto!
    Z&C

    RispondiElimina
  35. Ricetta interessante, belle foto, molto gustoso, che mi piace il tuo blog è di alta qualità e ha molte varianti...
    Vi invitiamo a visitare il mio blog di Valencia, con ricette tradizionali della regione di Valencia.
    http://valenciagastronomic.blogspot.com.es

    Questa settimana 'ricetta di frittelle di zucca ' e la venuta "Mona Pasqua ' che si sta per perdere?

    Inoltre, se ti piace la gastronomia Valenciana, è possibile inserire il codice HTML nel tuo blog e avrete accesso diretto al mio blog, vedrai che cool.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...